Home » Ps-Lavoro » Malattia professionale da stress » Malattie tabellate e non tabellate

Precedentemente al 1989, l'indennizzo per malattie professionali veniva riconosciuto solo per quelle tabellate, secondo il principio della "presunzione del rischio".

A seguito della sentenza della Corte Costituzionale n.178/88 è divenuto possibile riconoscere l'indennizzo anche alle "malattie non tabellate".

La differenza fra le due categorie consiste nel diverso regime probatorio cui sono assogettate: le "malattie tabellate", sono caratterizzate per una presunzione legale di origine connessa all'attività lavorativa, non necessitano per tanto dell'onere della prova a carico del lavoratore; nel caso delle "malattie non tabellate" invece spetta al lavoratore l'onere della prova per ciò che concerne il nesso di causalità tra patologia e attività lavorativa svolta.

Crearesiti.com