Training Autogeno

Il T.A.  è una tecnica di rilassamento nata agli inizi del 900 grazie agli studi dello psichiatra tedesco Schultz.

La tecnica consiste in una serie di esercizi di concentrazione che si focalizzano su diverse zone corporee, allo scopo di ottenere un generale stato di rilassamento sia a livello fisico che psichico.

Caratteristica fondamentale del T.A.  è la possibilità di attuare reali modifiche corporee attraverso esercizi “mentali”.

Ciò è possibile poiché l’organismo umano è una unità mente-corpo, caratterizzata da processi di influenzamento reciproco.

Il training autogeno porta ad una progressiva e generale distensione corporea che produce distensione psichica. Per raggiungere questo stato di calma psicofisica è però importante e necessario “fare esercizio” ( appunto training = allenamento) , praticare cioè con regolarità.

Il T.A influenza la muscolatura, il sistema cardiovascolare e neurovegetativo e l’apparato respiratorio. È riconosciuto come tecnica di grande utilità nel miglioramento delle prestazioni fisiche (sport), professionali e mentali. Utilissimo nella gestione dell’insonnia, della gastrite, tachicardia, ipertensione essenziale e cefalea.

Altamente sconsigliato, invece, nei casi di disturbo psichico in stato di scompenso, nel ritardo mentale, nei casi di infarto del miocardio e di ipertensione grave su base organica.

Per tali ragioni l’applicazione del T.A deve essere valutata ed effettuata da un operatore debitamente formato. solo dopo una fase di apprendimento, esso potrà essere praticato in completa autonomia. Ricordiamo infine che il T.A non è una psicoterapia bensì una tecnica di rilassamento e come tale non può da sola eliminare tutti i vissuti negativi dell’individuo.